12/02/2013 : Riapertua SS 21 “del Colle della Maddalena”

L’ANAS, con ordinanza n. 11 del 12/02/2013, ha disposto la riapertura al transito del tratto di Strada Statale n. 21 del “Colle della Maddalena” compreso tra il km 53+500 (località Argentera) ed il km 59+708 (Confine di Stato).

E’ stato inoltre revocato il divieto di transito ai mezzi superiori ai 35 quintali sul tratto di strada compreso tra il km 51+000 ed il km 53+500.

12/02/2013 – Riapertura al transito mezzi pesanti #nevepiemonte

In tarda serata è stato emanato dalla Prefettura di Cuneo il provvedimento di modifica della  revoca del divieto di circolazione su tutta la rete viaria della Provincia, agli automezzi per il trasporto di cose di massa complessiva autorizzata superiore a 7,5 tonnellate con decorrenza dalle ore 6:00 di oggi 12 febbraio e non dalle ore 22,00 di ieri 11 febbraio come indicato nel precedente decreto, salvo ulteriori determinazioni conseguenti alla perturbazione in atto.

Per ulteriori chiarimenti consultare il sito della Prefettura di Cuneo.

11/02/2013 – Riapertura al transito mezzi pesanti #nevepiemonte

Nel tardo pomeriggio odierno è stato emanato dalla Prefettura di Cuneo il provvedimento di revoca del divieto di circolazione su tutta la rete viaria della Provincia, agli automezzi per il trasporto di cose di massa complessiva autorizzata superiore a 7,5 tonnellate con decorrenza dalle ore 22:00 di oggi, salvo ulteriori determinazioni conseguenti alla perturbazione in atto.

 

11/02/2013 – Aggiornamento previsioni meteo avverse #nevepiemonte

Secondo le previsioni di ARPA Piemonte da una saccatura atlantica in transito sul Mediterraneo si isola oggi un minimo di pressione, che causa precipitazioni nevose fino a bassa quota sulla nostra regione ancora nel pomeriggio odierno e nella mattinata di domani. Dal pomeriggio di domani il minimo si muove lentamente verso il centro Italia, con un miglioramento graduale della situazione meteorologica sul Piemonte. Mercoledì la perturbazione è oramai sul sud Italia, mentre il Piemonte si trova sotto l’influenza di correnti settentrionali asciutte, che manterranno condizioni di tempo stabile e soleggiato.

 Per il cuneese sono ancora previste nevicate moderate diffuse, con picchi più intensi su zone montane e pedemontane comprese tra Alpi Liguri ed Appennino e Langhe, in attenuazione dalla serata. Pertanto fino alla tarda mattinata di domani martedì 12 febbraio si potranno ancora registrare fino a 10 cm di neve sulle Alpi Marittime, 15-20 cm sulle Alpi Liguri, 20 cm su Langhe e Roeri e 15 cm sulla pianura Cuneese. Previsti inoltre venti deboli sulle Alpi comprese tra Marittime e Lepontine, moderati altrove, ma con raffiche di forte intensità su Alpi Liguri ed Appennino. Zero termico in rialzo.

 Le altezze di neve fresca fino ad ora registrate, secondo quanto rilevato dalle stazioni automatiche di ARPA Piemonte, si attestano mediamente sui 5-20cm nelle vallate delle Alpi Cozie, 25-50 cm nelle vallate delle Alpi Marittime, 25-30 cm nelle vallate delle Alpi Liguri e 5-10 cm nelle Langhe ed in Pianura.

 In relazione alle precipitazioni nevose in quota (fino ad ora, 50-60 cm di neve fresca sulle A.Marittime Orientali e 30-40 cm sulle A.Liguri) ed ai quantitativi di neve ancora previsti e associati a venti forti si attende un progressivo aumento della criticità per valanghe nei settori delle A.Liguri e delle A.Marittime già nel corso del pomeriggio odierno.

Scarica:

Notizie dalla Protezione Civile della Provincia di Cuneo