27/04/2017: REVOCA STATO MASSIMA PERICOLOSITA’ INCENDI BOSCHIVI

Si rende noto che, vista la Legge quadro in materia di incendi boschivi L.353/2000 e la Legge Regionale n.21/2013, valutata la situazione meteorologica in atto e prevista, la Regione Piemonte ha REVOCATO lo stato di massima pericolosità per gli incendi boschivi sul territorio regionale a partire dal 28/04/2017.

Scarica il provvedimento della Regione Piemonte determina chiusura max pericolosità

03/04/2016 – Pericolo forte per rischio valanghe

Secondo le informazioni contenute nel bollettino nivologico per rischio valanghe di ARPA Piemonte, le precipitazioni che hanno interessato la nostra regione nel fine settimana sono state più significative sui settori occidentali e meridionali, dove la quota neve è scesa fino a 1300-1500m nelle prime ore di domenica per poi risalire a 1800-2000m nel pomeriggio, con valori di 30-40cm a 2000m di quota e punte di 80-100cm oltre i 2300m di quota. In relazione a tali quantitativi e al riscaldamento previsto nel corso della giornata, da A. Graie fino a A. Liguri, sono possibili molte valanghe spontanee di medie e talora di grandi dimensioni che, in alcuni casi, potrebbero interessare la viabilità di fondovalle.

Scarica: Bollettino nivologico del 03/04/2017

 

02/04/2017 – Criticità per rischio valanghe

Secondo le informazioni contenute nel bollettino nivologico per rischio valanghe di ARPA Piemonte,  alle 8:00 di questa mattina sono stati registrati mediamente, a 2000 m di quota, valori di nuova neve pari a 10-30 cm sui settori settentrionali (con picchi locali fino a 50 cm al rifugio zamboni),  40-60 cm su A. Graie,  35-50 cm su A. Cozie e A. Marittime e 20-30 cm su A. Liguri.  La quota neve ha raggiunto i 1300 m sui settori sud innalzandosi gradualmente sui settori occidentali (1400-1500 m), fino ad arrivare a 1600-1700 m su quelli settentrionali. In relazione ai quantitativi di nuova neve ancora previsti nelle prossime ore, su A. Graie, A.Cozie e A. Marittime saranno possibili valanghe di media dimensione, talvolta anche di grandi dimensioni che potrebbero interessare la viabilità di fondovalle. Su A. Liguri, in relazione ai reali quantitativi registrati domani sarà da valutare un possibile aumento della criticità.

Scarica: Bollettino nivologico per rischio valanghe del 02/04/2017

 

Notizie dalla Protezione Civile della Provincia di Cuneo