Archivi tag: allertameteoPM

08/01/2018 – Allerta meteo per piogge e nevicate: aggiornamento

Un minimo depressionario sulla Penisola Iberica sta portando tempo decisamente perturbato sul Piemonte, con intense correnti umide di scirocco e temperature sopra la media del periodo.
Secondo i dati forniti da ARPA Piemonte nelle ultime 24 h sono stati registrati nuovi apporti di neve in tutti i settori alpini della regione generalmente oltre i 1200-1400m (a 2000m si hanno valori di 25-50cm su Alpi Cozie S e 20-40cm su Alpi Marittime e Alpi Liguri).

Anche le piogge registrate fino ad ora sono state diffuse e abbondanti al di sotto dei 1500-1600 m.
I valori piu’ significativi in Provincia di Cuneo sono quelli del settore della Valle Po (80-100 mm).

La fase di maltempo si attenua solo da domani pomeriggio. In seguito il tempo si mantiene più stabile con temperature più in linea con il periodo.

Scarica:
Bollettino allerta meteoidrologica
Bollettino meteo testuale
Bollettino nivologico per rischio valanghe

07/01/2018 – Allerta meteo per piogge e nevicate sul cuneese

Secondo le previsioni elaborate da ARPA Piemonte – Centro Funzionale Regionale lo stazionamento di una perturbazione atlantica sulla Spagna convoglia correnti umide ed instabili sulla nostra regione, determinando un deciso maltempo fino a martedì mattina su tutto il Piemonte, con piogge intense e nevicate abbondanti sulle Alpi oltre i 1200-1400 m. La ventilazione è sostenuta da sudest su tutti i rilievi e le temperature rimangono al di sopra della media del periodo.
Le nevicate in corso e quelle attese nella giornata di domani sulle Alpi potranno determinare disagi alla viabilità e qualche interruzione nella fornitura dei servizi. Da domani, con particolare riferimento alla valle Po, sono attese valanghe spontanee di medie e anche grandi dimensioni che potranno interessare le infrastrutture di fondovalle.
Le intense e persistenti precipitazioni e la quota neve relativamente elevata, potranno inoltre determinare, localmente, piccole frane e colate detritiche in prossimità dei rii minori.
Si raccomanda di tenersi informati sull’evoluzione della situazione, seguire le indicazioni e porre la massima prudenza negli spostamenti.

Scarica:
Bollettino di allerta meteoidrologica n° 7/2018
Bollettino meteo n° 7/2018
Bollettino nivologico per rischio valanghe n° 7/2018

08/02/2017 SS N.21 DEL “COLLE DELLA MADDALENA” – CHIUSURA TRA ARGENTERA E CONFINE STATO

L’Anas informa che, a  seguito della decisione del Conseil Départemental des Alpes de Haute Provence di interdire la circolazione sul versante francese del Col de Larche/Colle della Maddalena e vista la convenzione stipulata tra Anas S.p.A. e il Conseil Départemental Alpes de Haute-Provence, protocollo n. cto-0025260-A  del 02/11/2016,  a causa di un’intensa nevicata  nel tratto compreso tra Argentera (km 51+000) e il confine di Stato (km 59+708) della SS 21  “del Colle della Maddalena” è istituito il divieto di transito a tutte le categorie di veicoli ed in entrambe le direzioni di marcia.

24/11/2016 – ALLERTA METEO: riunione CCS (Centro Coordinamento Soccorsi) in Prefettura #procivcn

A seguito del peggioramento delle condizioni meteo e del perdurare delle stesse almeno fino alla tarda mattinata di domani 25 novembre ed in considerazione dei bollettini di allerta e monitoraggio che indicano un importante incremento dei livelli dei corsi d’acqua anche oltre le soglie di pericolo si è nuovamente riunito, presieduto dal Prefetto, il CCS (Centro Coordinamento Soccorsi) che ha disposto l’attivazione dei COM di Alba, Ceva e Mondovì per la gestione locale delle criticità e dei conseguenti provvedimenti da adottare per la tutela della pubblica incolumità.

Permane aperta la Sala Operativa congiunta Prefettura – Provincia di Cuneo fino a cessate esigenze, contattabile ai seguenti numeri: 0171/65641 (tel e fax) – 0171/445229.

Stante la situazione di criticità in atto si invita la popolazione a non mettersi in viaggio nella Provincia se non per assoluta necessità e a non sostare nelle zone adiacenti ai fiumi e corsi d’acqua, evitando di rimuovere transenne e/o segnali di interdizione al transito.

Si prega altresì di seguire le notizie sui siti istituzionali della Regione Piemonte e della Provincia di Cuneo per quanto attiene l’aggiornamento continuo della situazione in atto, compresa la chiusura/interruzione al transito della viabilità.

Attualmente sono interdette al transito tutti i principali tratti di viabilità sia provinciale che di competenza statale in tutta l’alta valle Tanaro e nelle vallate limitrofe.

Nel corso della riunione è stata concordata di invitare i Sindaci della Provincia a valutare l’opportunità di chiudere le scuole di ogni ordine e grado in relazione alle criticità locali.

Scarica:

16/03/2016 – Aggiornamento allerta per neve (ore 09:00)

Secondo gli aggiornamenti diffusi da ARPA Piemonte le precipitazioni delle ultime 12 ore sono iniziate sul settore settentrionale per poi estendersi rapidamente a tutta la regione.

La rete idrografica non registra innalzamenti significativi dei livelli idrometrici; nelle prossime ore sono previsti incrementi al di sotto della soglia di attenzione per il reticolo principale ed affluenti maggiori nel Piemonte occidentale e meridionale.

La quota delle nevicate si è rapidamente abbassata attorno alle 4 ore locali, portandosi a quote collinari e di pianura. Si registrano nevicate anche sulle pianure del cuneese; i quantitativi di neve fresca risultano di 10 – 25 cm sulle Alpi occidentali e di 5 – 15 cm sul sud Piemonte.

Le condizioni di maltempo permangono su tutta la regione con precipitazioni diffuse per l’intera giornata, più intense sul settore prealpino occidentale della regione e sulle province di Torino e Cuneo. La quota delle nevicate è ancora in lieve calo su torinese e cuneese, dove si porterà intorno ai 250m nelle ore centrali della giornata, per poi risalire gradualmente. Nel basso cuneese le nevicate perdureranno anche in serata. Gli accumuli maggiori nelle prossime 12 ore sono attesi sulle zone montane più prossime alle pianure, dalle Alpi Graie alle Alpi Liguri, con valori intorno ai 30-40 cm, e sulle zone pianeggianti del basso torinese e del cuneese, intorno ai 20-30 cm.

La neve potrà causare disagi alla viabilità e possibili interruzioni nelle forniture dei servizi; nelle aree interessate dalle nevicate, si raccomanda di limitare gli spostamenti e di prestare la massima prudenza nella guida di autoveicoli.