Archivi tag: allerta meteidrologica

31/10/2018 – Allerta arancione per rischio frane e allagamenti

Secondo le previsioni elaborate da ARPA Piemonte – Centro funzionale regionale, intense correnti sciroccali umide e perturbate, in risalita dal golfo ligure, interesseranno il nostro territorio per le prossime 18-24 ore, determinando situazioni di criticità legate alle condizioni pregresse del reticolo idrografico ed alle nuove precipitazioni attese, che risulteranno forti o molto forti sulle zone al confine con la Liguria.  La quota neve durante l’evento è attesa in rialzo, mediamente sui 1700-1800 m.

In considerazione di ciò è stata emessa l’allerta arancione sulle zone F (Valle Tanaro) e G (Belbo, Bormida) e allerta gialla nei restanti settori della Provincia di Cuneo con possibili allagamenti e isolate frane superficiali.

Dalla tarda mattinata di domani è atteso un esaurimento delle precipitazioni a partire dalle vallate del Cuneese ed un miglioramento più generalizzato nel corso del pomeriggio, con un esaurimento delle precipitazioni ovunque dal tardo pomeriggio.

Il sistema regionale di Protezione civile, attivato anche nella sua componente volontaristica, continua a monitorare con continuità l’evolversi della situazione.

Si invitano pertanto i cittadini a tenersi informati sull’evoluzione meteorologica e di attenersi alle indicazioni di comportamento per l’autoprotezione.

Scarica: Bollettino di allerta meteo idrologica

29/10/2018 – Aggiornamento: permane l’allerta gialla e arancione per frane e allagamenti in Provincia di Cuneo

Secondo l’aggiornamento elaborato da ARPA Piemonte – Centro funzionale regionale, proseguono le precipitazioni con fenomeni più intensi e persistenti attesi al confine con la Liguria. Ventilazione ancora molto sostenuta dai quadranti meridionali.  Quota neve sui 2000-2100 m, in successivo calo sui 1500-1600m dalla serata.

Permane l’allerta arancione sul settore appenninico per innalzamento dei livelli del reticolo idrografico secondario e locali inneschi di frane superficiali. Sul resto della Provincia di Cuneo viene confermata allerta gialla per locali allagamenti e isolati fenomeni di versante in corrispondenza delle precipitazioni più intense.

Domani è prevista una progressiva attenuazione delle precipitazioni.

Si consiglia di seguire l’evoluzione meteorologica e di attenersi alle indicazioni di comportamento per l’autoprotezione, prestando la massima attenzione negli spostamenti.

Scarica: Bollettino allerta meteoidrologica

29/10/2018 – Allerta gialla e arancione per precipitazioni intense e venti forti anche nel cuneese

Secondo le previsioni elaborate da ARPA Piemonte – Centro funzionale regionale un nuovo impulso di correnti molto intense e umide da sud sta determinando un peggioramento del tempo: anche sulle zone meridionali della Regione sono attese precipitazioni molto forti e localizzate, associate a temporali in sconfinamento dalla Liguria. I fenomeni saranno accompagnati da venti molto forti da sud, sudest.  La quota neve sarà al di sopra dei 2000-2100 m e diminuirà solo nella serata fino ai 1500-1600m.

È stata emessa un’allerta arancione per innalzamento dei livelli del reticolo idrografico secondario e locali inneschi di frane superficiali sul settore appenninico mentre sul resto della Provincia si ha un’allerta gialla per locali allagamenti e isolati fenomeni di versante in corrispondenza delle precipitazioni più intense.

Il vento forte che accompagna la perturbazione potrà determinare anche caduta di alberi, danni alle coperture e disagi alla viabilità.

Dalla serata i fenomeni tenderanno ad attenuarsi, per poi esaurirsi nella notte.

A livello regionale è stata attivata la fase operativa di preallarme; si consiglia di seguire l’evoluzione meteorologica e di attenersi alle indicazioni di comportamento per l’autoprotezione, prestando la massima attenzione negli spostamenti.

 

Scarica: Bollettino di allerta meteoidrologica

08/02/2017 SS N.21 DEL “COLLE DELLA MADDALENA” – CHIUSURA TRA ARGENTERA E CONFINE STATO

L’Anas informa che, a  seguito della decisione del Conseil Départemental des Alpes de Haute Provence di interdire la circolazione sul versante francese del Col de Larche/Colle della Maddalena e vista la convenzione stipulata tra Anas S.p.A. e il Conseil Départemental Alpes de Haute-Provence, protocollo n. cto-0025260-A  del 02/11/2016,  a causa di un’intensa nevicata  nel tratto compreso tra Argentera (km 51+000) e il confine di Stato (km 59+708) della SS 21  “del Colle della Maddalena” è istituito il divieto di transito a tutte le categorie di veicoli ed in entrambe le direzioni di marcia.

23/11/2016 – Allerta rossa sulle zone alpine e prealpine occidentali#procivcn

Il Centro Funzionale di ARPA Piemonte ha aggiornato le previsioni sull’ondata di maltempo che sta interessando la Regione Piemonte. Una vasta area depressionaria di origine scandinava sta determinando un intenso flusso di correnti umide, con associate precipitazioni diffuse ed abbondanti su tutta la regione; domani i flussi si intensificano ulteriormente a tutte le quote, con un conseguente aggravamento della fenomenologia su tutta la fascia alpina e fino agli sbocchi vallivi tra Alpi Graie e Liguri. Un graduale miglioramento con un’attenuazione delle precipitazioni è atteso solo nel corso del pomeriggio di venerdì a partire da sud. Variabile sabato, con deboli precipitazioni sparse fino al primo pomeriggio.

Il Bollettino di allerta meteo-idrologica reca un livello di criticità elevata (ROSSA) per la zona “D – Valle Po”, moderata (ARANCIONE) per le zone “F – Valle Tanaro” / “G – Belbo e Bormida” / “L – Roeri” / “M – Pianura cuneese” e ordinaria (GIALLA) per la zona “E – Valli Varaita-Maira- Stura”.

La protezione civile della Regione Piemonte ha disposto l’apertura H 24 della propria Sala operativa per monitorare costantemente l’evolversi dei fenomeni e coordinare gli eventuali interventi, è stata inoltre autorizzata l’applicazione dei benefici di legge per l’attivazione del volontariato. La Provincia di Cuneo ha attivato in pronta disponibilità tutto il personale dei settori viabilità per gli interventi di competenza e disposto l’apertura dell’Ufficio protezione civile fino alle ore 24:00 di oggi, mercoledì 23 novembre, e, a partire dalle ore 07:00 di domani, 24 novembre, in modo continuativo e quindi anche in orario notturno fino a cessata esigenza.

Gli Uffici di protezione civile della Regione Piemonte, della Provincia e della Prefettura si mantengono in costante contatto, anche con il territorio, per il monitoraggio dell’evoluzione dell’evento.

Scarica: