Tutti gli articoli di Protezione Civile

Giornata Regionale della Protezione Civile 2009

Si celebrerà anche quest’anno la Giornata regionale della Protezione civile, istituita dal Consiglio regionale, per ricordare l’anniversario della grave alluvione del 1994 ed il cui significato risiede prevalentemente nell’impegno alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica, ed in particolare dei giovani, verso le tematiche di protezione civile.

 La Regione Piemonte e l’Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte hanno organizzato, per ogni provincia, una manifestazione dedicata in particolare alle scuole secondarie di primo e secondo grado.

Per la Granda l’appuntamento è previsto martedì 24 novembre al Teatro Toselli di Cuneo dove gli studenti assisteranno allo spettacolo, uno show divertente e informale, di Marco Berry sulla Protezione civile.

La Provincia, insieme con il Comune di Cuneo, allestirà – dalle ore 9:30 -, nella piazzetta antistante il teatro, degli stand informativi ed espositivi grazie anche alla presenza e collaborazione delle strutture operative di soccorso (Vigili del Fuoco, Emergenza sanitaria 118, Corpo Forestale dello Stato, Croce Rossa Italiana, Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese, Coordinamento provinciale volontari di protezione civile, Corpo volontari Antincendi Boschivi).

 Scarica:

Terremoto dell’Abruzzo: film – documentario sull’intervento della protezione civile cuneese

Verrà proiettato venerdì 20 novembre al Cinema Monviso di Cuneo (Via XX Settembre, 14) – ore 21:00 – il film-documentario “I VOLTI DELLA SPERANZA” realizzato da Giovanni e Teresio Panzera per conto del Coordinamento provinciale volontari di protezione civile.

A seguito del tragico terremoto che ha colpito l’Abruzzo significativo è stato il contributo di professionalità e competenza, oltre che di mezzi ed attrezzature, offerto dai volontari cuneesi che, con il coordinamento della Regione e in accordo con la Provincia, hanno gestito il campo sfollati di Tempéra, frazione a una decina di chilometri dal capoluogo dell’Aquila.

Il film – documentario racconta la presenza e l’esperienza della Protezione civile cuneese nelle zone terremotate dell’Abruzzo.

Progetto RISKNAT: prima riunione del Gruppo di Pilotaggio Politico

Si è svolta lo scorso giovedì 29 ottobre, presso la sede della Regione Rhone-Alpes (vicino a Lione), la prima riunione del Gruppo di Pilotaggio Politico del Progetto “Gestione in sicurezza dei territori di montagna transfrontalieri – RISKNAT” avviato dai rappresentanti degli enti territoriali delle Alpi Occidentali nell’ambito del Programma ALCOTRA 2007 -2013.

Scarica:

Corsi di formazione per operare in sicurezza nel monitoraggio delle aste fluviali

La Regione Piemonte ha attivato con il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco un protocollo d’intesa per la formazione rivolta ai volontari di protezione civile nell’ambito delle iniziative connesse con la gestione dei presidi idraulici di cui alla DPCM 27/02/2004 “Gestione delle piene e dei deflussi“ ed alla DGR 25/06/2008 “Istituzione dei presidi idraulici ed idrogeologici”.

 Il corso si compone di una parte teorica e di esercitazioni pratiche, è articolato in 32 ore didattiche a carattere teorico – pratico ed è finalizzato a trasmettere al personale volontario di protezione civile le competenze e le abilità per il conseguimento della sicurezza necessaria a contrastare i rischi di tipo acquatico presenti durante l’attività di monitoraggio delle aste idrometriche poste in corrispondenza dei corsi d’acqua.

 Il corso sarà condotto dagli istruttori dei Vigili del Fuoco in possesso di peculiari abilitazioni e specializzazioni inerenti l’attività acquatica e di specifiche metodologie didattiche.

 Le competenze tecniche che verranno acquisite al termine del corso, sono rappresentate dalle conoscenze e dagli approfondimenti dei seguenti argomenti: riconoscimento dei pericoli e delle insidie in ambito acquatico; corretto utilizzo degli idonei DPI per la protezione dai rischi acquatici; corretta procedura di allertamento degli Enti preposti al soccorso; rischi sanitari specifici in ambiente acquatico.

 Le abilità specifiche che verranno acquisite sono costituite da: idonee competenze di autosoccorso in seguito ad accidentale caduta in acqua; idonee manovre finalizzate ad un primo ed immediato soccorso ad un collega, addetto al monitoraggio, in balia di un rischio acquatico.

 La Regione Piemonte – Settore Protezione Civile ha richiesto alle Province piemontesi di individuare, congiuntamente con i Coordinamenti Provinciali del volontariato di protezione civile, un primo nucleo di 20 volontari per ciascuna provincia, da avviare al corso menzionato.

Per quanto riguarda la Provincia di Cuneo sono state indicate le seguenti date:

  • 24 e 25 ottobre presso il Comando provinciale dei VV.F. di Cuneo;
  • 7 e 8 novembre presso il Centro di formazione dei VV.F. di Varallo Sesia.

 Scarica:

Contributi agli Enti Locali per attività di protezione civile: approvata dalla Regione Piemonte la graduatoria

A conclusione della fase istruttoria relativa al bando approvato con D.G.R. n. 59 – 10099 del 17/11/2008 (assegnazione dei contributi  per attività di protezione civile da effettuarsi da parte degli enti locali) la Regione Piemonte, con Determinazione Dirigenziale n. 1975 del 18/09/2009, ha approvato la graduatoria dei beneficiari.

Gli assi di intervento finanziabili erano i seguenti: presidi idraulici ed idrogeologici di protezione civile di 2° e 3° livello (Asse P); piani comunali e intercomunali di protezione civile (Asse A); sistemi di comando controllo (Asse B); esercitazioni (Asse C); materiali e mezzi (Asse D); realizzazione di sedi di protezione civile (Asse E). Per quanto riguarda i progetti relativi all’Asse  “E” era previsto un parere della Provincia territorialmente competente.

Scarica le graduatorie: