Frammenti Satellite UARS NASA

Si comunica che la Regione Piemonte in data 23/09/2011 alle h.18.00 ha emesso un comunicato informativo in cui specifica:

  • l’esclusione del transito dei frammenti del satellite nella fascia 21.25 – 22.03 del 23/09/2011 nelle traiettoria comprendente la Regione Piemonte

Pertanto rimane, come unica fascia di interesse del territorio italiano, la fascia tra le 03.34 – 04.12 del 24/09/2011 nella quale non è compreso il terrtitorio della Regione Piemonte

Per maggiori informazioni è possibile visualizzare il comunicato della Regione Piemonte

Intervento di protezione civile sul bacino artificiale di Pagno

Dopo il distacco di una frana causa di future esondazioni

Cuneo – Il livello dell’acqua del bacino artificiale di Pagno è stato abbassato di oltre 2 metri per realizzare un intervento di bonifica da parte di una squadra del Coordinamento provinciale Volontari di Protezione Civile di Cuneo.  L’intervento dei giorni scorsi si è reso necessario dopo il distacco di una frana che avrebbe potuto causare future esondazioni. Sono intervenuti una quindicina di volontari provenienti dai gruppi di Barge, Cardè, Costigliole Saluzzo, Cuneo, Envie, Piasco, Revello e Venasca che hanno lavorato un giorno intero utilizzando 3 idrovore per permettere l’ispezione dei tecnici della Provincia. “Ci siamo occupati della prima messa in sicurezza – spiega Nico Giusiano, consigliere provinciale e responsabile del gruppo Volontari A.I.B della Valle Bronda – a cui seguirà un sopralluogo dei tecnici della Regione. Da oltre 20 anni non si effettuavano più interventi nella zona del bacino artificiale, l’operazione portata a termine dai volontari ci consente di scongiurare eventuali rischi di piena e conseguenti esondazioni”.

l'intervento dei volontari di protezione civile - foto 1
l'intervento dei volontari di protezione civile - foto 1

25/07/2011 – Scossa di terremoto in Piemonte

L’Istituto Nazionale di Geofisica (INGV) ha confermato che in Piemonte si è verificata alle 14:32 una scossa di terremoto di magnitudo 4.3, con coordinate 44.28 di latitudine e 7.28 di longitudine, e con una profondità di circa 25 chilometri. I comuni prossimi all’epicentro sono stati Cantalupa, Pinasca Dubbione e Cumiana, in provincia di Torino.

L’evento sisimico è stato percepito anche in Provincia di Cuneo, in particolar modo nella valle Po, nella pianura cuneese (Saluzzo, Savigliano e Racconigi) e nel distretto di Bra.

Dai contatti intrapresi con la Centrale Operativa del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Cuneo, con la Regione Piemonte (Settore Protezione Civile) e con l’ARPA Piemonte (Sala Situazione Rischi Naturali) non si segnalano attualmente danni a persone o cose.

 

25/07/2011 – Interventi di Protezione Civile a Fossano e Garessio

Esercitazione a Fossano e lancio dell’”esacottero” per le riprese aeree a Garessio

Cuneo – Il Coordinamento provinciale di Protezione Civile di Cuneo ha svolto nei giorni scorsi a Fossano un’esercitazione che ha coinvolto oltre 130 volontari nell’allestimento di un campo base composto con sala operativa, modulo cucina da campo, officina mobile, sala trasmissioni, unità mobile degli psicologi d’emergenza, unità farmacologica, tende per l’alloggiamento degli sfollati, tende riunioni, mensa, servizi e tende scuola. Si è trattato di un’iniziativa che rientra nel programma di formazione continua dei volontari per l’aggiornamento delle squadre.

Fossano-5

Sempre nei giorni scorsi a a Garessio si è concluso il terzo corso di formazione ed addestramento rivolto ai volontari addetti all’utilizzo della motosega, momento formativo previsto dalla legge per tutte le figure professionali legate a norme di igiene e sicurezza sul lavoro, compresi i volontari, in quanto equiparati ai lavoratori subordinati.  I volontari che hanno partecipato ai primi corsi di formazione proseguiranno il loro percorso di addestramento per tutto il 2011 per poi diventare, ad inizio 2012, i nuovi tutor dei corsi rivolti ai volontari non ancora adeguatamente formati, così da creare squadre sempre più esperte ed addestrate.  Su richiesta del Coordinamento provinciale di Protezione Civile, l’operazione di abbattimento di un albero con la motosega è stata ripresa da una telecamera montata su un “esacottero”, velivolo radiocomandato che può essere utilizzato per la ricerca di persone, per il rilievo di strutture pericolanti o in occasione di incendi ma che, con le dovute migliorie, potrà essere impiegato anche in occasione di fughe di gas o di rischio radioattivo.

Notizie dalla Protezione Civile della Provincia di Cuneo