Tutti gli articoli di Protezione Civile

Stagione invernale 2018-2019: regolamentazione circolazione stradale sulle strade provinciali e statali

Con riferimento alla stagione invernale 2018-2019 si richiamano le ordinanze con le quali la Provincia di Cuneo e l’ANAS hanno regolamentato la circolazione stradale sulla viabilità di rispettiva competenza:

STRADE PROVINCIALI: Ordinanza 758/2012 che prevede , in caso di precipitazioni a carattere nevoso o in condizioni di fondo stradale sdrucciolevole, l’obbligo di circolare su tutti i tratti di strada di competenza della Provincia di Cuneo con veicoli muniti di pneumatici invernali o dotati dei necessari mezzi antisdrucciolevoli idonei alla marcia su neve o ghiaccio ed adeguati al tipo di veicolo in uso.

STRADE STATALI: Ordinanza 131/2018 che prevede , nel periodo compreso fra il 15 novembre 2018 ed il 15 aprile 2019, l’obbligo per i veicoli circolanti sulle strade statali elencate nel medesimo provvedimento di essere muniti di pneumatici invernali, ovvero di avere a bordo mezzi antisdrucciolevoli idonei alla marcia su neve o ghiaccio.
L’ordinanza ANAS 131/2018 disciplina inoltre le aperture / chiusure del Colle della Maddalena in caso di nevicate e pericolo valanghe.

06/11/2018 – Chiusura Tunnel Tenda, SP589 (Ponte Rio Ghiandone) e SP207 (tronco Faule – Pancalieri)

ANAS ha comunicato la chiusura, causa frana in territorio francese e assenza del presidio dei vigili del fuoco francesi, del Tunnel di Tenda a tempo indeterminato, in entrambe le direzioni di marcia.

La Provincia di Cuneo ha disposto la chiusura, causa maltempo, delle seguenti strade:

  • SP 589 in località Staffarda (Ponte sul Rio Ghiandone);
  • SP 207 tronco Faule – Pancalieri.

 

31/10/2018 – Allerta arancione per rischio frane e allagamenti

Secondo le previsioni elaborate da ARPA Piemonte – Centro funzionale regionale, intense correnti sciroccali umide e perturbate, in risalita dal golfo ligure, interesseranno il nostro territorio per le prossime 18-24 ore, determinando situazioni di criticità legate alle condizioni pregresse del reticolo idrografico ed alle nuove precipitazioni attese, che risulteranno forti o molto forti sulle zone al confine con la Liguria.  La quota neve durante l’evento è attesa in rialzo, mediamente sui 1700-1800 m.

In considerazione di ciò è stata emessa l’allerta arancione sulle zone F (Valle Tanaro) e G (Belbo, Bormida) e allerta gialla nei restanti settori della Provincia di Cuneo con possibili allagamenti e isolate frane superficiali.

Dalla tarda mattinata di domani è atteso un esaurimento delle precipitazioni a partire dalle vallate del Cuneese ed un miglioramento più generalizzato nel corso del pomeriggio, con un esaurimento delle precipitazioni ovunque dal tardo pomeriggio.

Il sistema regionale di Protezione civile, attivato anche nella sua componente volontaristica, continua a monitorare con continuità l’evolversi della situazione.

Si invitano pertanto i cittadini a tenersi informati sull’evoluzione meteorologica e di attenersi alle indicazioni di comportamento per l’autoprotezione.

Scarica: Bollettino di allerta meteo idrologica

29/10/2018 – Aggiornamento: permane l’allerta gialla e arancione per frane e allagamenti in Provincia di Cuneo

Secondo l’aggiornamento elaborato da ARPA Piemonte – Centro funzionale regionale, proseguono le precipitazioni con fenomeni più intensi e persistenti attesi al confine con la Liguria. Ventilazione ancora molto sostenuta dai quadranti meridionali.  Quota neve sui 2000-2100 m, in successivo calo sui 1500-1600m dalla serata.

Permane l’allerta arancione sul settore appenninico per innalzamento dei livelli del reticolo idrografico secondario e locali inneschi di frane superficiali. Sul resto della Provincia di Cuneo viene confermata allerta gialla per locali allagamenti e isolati fenomeni di versante in corrispondenza delle precipitazioni più intense.

Domani è prevista una progressiva attenuazione delle precipitazioni.

Si consiglia di seguire l’evoluzione meteorologica e di attenersi alle indicazioni di comportamento per l’autoprotezione, prestando la massima attenzione negli spostamenti.

Scarica: Bollettino allerta meteoidrologica